coppia 3

Benessere di coppia: in due si sta meglio? I benefici della relazione

Convivere o sposarsi allunga la vita? Sì, a dirlo è la scienza. La vita insieme terrebbe bassa la pressione cardiaca facendo da scudo a cancro ed Alzheimer ed avrebbe un’azione antidepressiva, combattendo anche l’influenza.

Una ricerca americana, apparsa nel 2013 sull’American Heart Journal, rileva che i problemi di ipertensione, ipercolesterolemia e diabete sono più frequenti tra le persone single; su circa 11.000 persone che avevano subìto un intervento di angioplastica, il 55% era sposato, gli altri erano single. I problemi erano più frequenti tra i single e dopo 30 giorni dall’intervento il 3% di loro ha avuto un attacco cardiaco contro l’1,2% degli sposati. Ma i benefici sulla salute dipendono da più fattori: stare in coppia porta a vivere in modo più sano ed un rapporto stabile favorirebbe l’equilibrio psicologico; le coppie, infatti, tendono più spesso ad occuparsi della salute del partner e ciò aiuta ad arrivare a diagnosi precoci ed a seguire le cure prescritte.

Uno studio della New York University – Langone Medical Center – inoltre, monitorando oltre 3,5 milioni di persone tra sposati, single, vedovi e divorziati con una serie di esami per valutare la salute delle arterie, ha verificato che gli sposati avevano un rischio cardiovascolare globalmente ridotto, con minore pericolo di soffrire di problemi vascolari, compresi ictus e infarto. Viceversa, essere divorziati o vedovi comporta un rischio maggiore per la salute vascolare rispetto all’essere single o sposati. “I dati sottolineano una tendenza chiara”, spiega il Prof. Ciro Basile Fasolo, Andrologo e Direttore del Laboratorio di Comunicazione in Medicina del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, Università di Pisa, “la vita in coppia risulta più protettiva per la salute a patto che si abbia un rapporto sereno; in due si sta meglio e si vive di più, ma occorre impegno emotivo reciproco, prevenzione ed ecologia sessuale”.

Basile fasolo

Prof. Ciro Basile Fasolo – Andrologo
Cover photo credits: Everett Collection

Articoli correlati

I commenti sono chiusi

Copyright © 2015 - 2017 - Tutti i diritti riservati

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.