ansa

Giovani e sesso: super-prestazioni a tutti i costi? No grazie

Circa il 10-20% dei 3 milioni di italiani che soffrono di disfunzione erettile hanno meno di 40 anni. Il Prof. Vincenzo Mirone, Ordinario di Urologia all’Università Federico II di Napoli e Segretario Generale della Società Italiana di Urologia, segnala che fortunatamente tra i giovani si sta verificando un aumento di richieste per risolvere il problema, ma avverte allo stesso tempo di fare attenzione al “fai da te”. Il consiglio è sempre quello di rivolgersi a uno Specialista in grado di fare una diagnosi accurata; le cause del disturbo sono infatti spesso di origine “mentale”, e se non c’è un reale bisogno di farmaci meglio evitare, per non correre il rischio di creare dipendenza psicologica. In particolare bisogna fare attenzione ai medicinali venduti sul web: spesso non sono soggetti a nessun controllo e possono essere nocivi per la salute. Modelli sbagliati e cattiva educazione a volte spingono purtroppo i più giovani a rivolgersi a questo mercato sommerso in cerca di “super-prestazioni”.

Articoli correlati

I commenti sono chiusi

Copyright © 2015 - 2017 - Tutti i diritti riservati

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.